Tisana rilassante contro ansia, stress e insonnia

Pubblicato il Pubblicato in Benessere, Stagioni: Inverno

tisana ansia

Esistono in natura fiori e piante in grado di tenere sotto controllo gli stati d’ansia più leggeri.
L’assunzione di una tisana sedativa è senza dubbio un valido aiuto per alleviare i disagi e affrontare con maggiore serenità paure ed obiettivi importanti.

 

Individuare le fonti di ansia e stress

L’essere umano possiede a livello connaturato la capacità di adattarsi alle situazioni avverse, oggigiorno definite appunto “stressanti”, attraverso meccanismi psichici e fisiologici di reazione-azione che cercano di compensare e riequilibrare le normali e funzionali dinamiche biologiche e mentali.

Tutti noi possiamo dire di avere sperimentato momenti della nostra vita più “pressanti” di altri e di essere più o meno riusciti a gestire la situazione. Quando però i fattori di stress sono eccessivi  o troppo prolungati la persona esaurisce le riserve di energia utili per le reazioni di adattamento, recupero e riequilibrio. Si finisce così per incappare in una serie di problematiche sia psichiche, che fisiche e gradualmente in veri e propri disturbi aventi sintomi gravemente disfunzionali nelle varie sfere vitali dell’individuo.

Il soggetto ansioso è spesso triste, indisposto, palpitante, ha difficoltà ad addormentarsi, suda molto, lamenta difficoltà respiratorie e soffre di un disagio interiore che si ripercuote negativamente sulla sfera sociale, affettiva e sessuale.

Stress buono e stress cattivo

È bene però precisare che lo stress può anche risultare utile e funzionale per superare certe difficoltà nel breve momento: in gergo questo tipo di stress è conosciuto come “stress buono” e in psicologia viene definito “Eustress”. Esso però può rapidamente trasformarsi in pericoloso e dannoso se eccessivamente prolungato nel tempo: in tal caso si definisce “stress cattivo” e secondo le teorie psicologiche “Distress”.

Dunque lo stress non va sempre e comunque visto come negativamente ed evitato; ma va considerato, se breve e non intenso, come elemento vitale e funzionale al miglioramento adattivo in senso biologico, mentale e caratteriale. Nei casi invece in cui esso risulti essere pesante e prolungato, inducendo forte menomazione in molte dinamiche interne ed esterne della persona, allora diviene una seria patologia dalla quale possono poi derivare molteplici altri disturbi psicofisici.

Semplice da fare è la tisana sedativa, utile negli stati ansiosi, cioè in tutte quelle condizioni emozionali molto simili alla paura ma in cui il pericolo avvertito non è ben definito.

 

Ricetta tisana rilassante contro ansia, stress e insonnia

tisana stressIngredienti per la miscela:

  • Fiori d’Arancio 10 gr
  • Fiori di Tiglio 30 gr
  • Fiori di Primula 15 gr
  • Cardiaca 20 gr
  • Passiflora 25 gr
  • Melissa 20gr

 

Preparazione:

Far bollire una tazza d’acqua (circa 200 ml). Mettere 3 cucchiai di miscela nel pentolino dell’acqua.

Lasciare in infusione per circa 10 minuti. Filtrare e versate il tutto in una tazza.

Questa tisana va bevuta 3 volte al giorno per almeno 10 giorni.

 

 

Ricordiamoci, però, che i veri registi della nostra vita siamo noi.
Namastè!

 

“Ogni goccia d’acqua bagna e nutre ogni filo d’erba.”
(Proverbio cinese)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *