La magia dell’olio: il benessere in un tocco

Pubblicato il Pubblicato in Bellezza, Benessere

“Quello che c’è di più profondo nell’essere umano è la pelle.”
Paul Valéry

 

olio per massaggio

Il mondo degli oli vegetali è molto ampio e solitamente siamo portati a considerare due categorie nette di oli:

  • ad uso alimentare
  • ad uso cosmetico

 

Gli olii nell’antichità

Medicine antiche, come l’Ayurveda, insegnano a considerare questo prezioso alimento come vero e proprio cibo per il corpo, da utilizzare sia per via interna, che per via esterna.

Ogni tradizione antica ha avuto un suo olio preferito; da noi nel mediterraneo l’olio vegetale per eccellenza è stato l’olio di oliva.
L’olio di oliva veniva usato dagli atleti nell’antica Grecia, serviva a mantenere la pelle pulita ed elastica. Anche nell’antica Roma si era capita l’importanza dell’olio d’oliva, che veniva ampiamente utilizzato sia in campo alimentare che curativo.

Per l’Ayurveda, la medicina indiana antica, l’olio preferito era il sesamo. Gli egizi invece usavano di preferenza l’olio di ricino, mentre altre culture davano maggiore importanza ad altri olii.

Ma furono gli arabi ad inventare il modo per distillare le parti volatili delle essenze aromatiche, decretando la nascita degli olii essenziali ad uso terapeutico.

Sta di fatto che tutte le culture considerano molto importante l’uso degli olii vegetali: applicare dell’olio sulla nostra pelle equivale a darle del nutrimento. Fare “cosmesi naturale” significa di fatto considerare la cura della bellezza come vero e proprio nutrimento.

Questi saperi sono giunti fino a noi e oggi si usa miscelare un olio vettore (olio di mandorle dolci o di vinaccioli) con qualche goccia di olii essenziali, scelti in base alle loro proprietà.

 

Proprietà degli olii vegetali

Gli acidi grassi essenziali, omega 3, 6, 9, contenuti negli oli vegetali, aiutano le membrane delle cellule della pelle a strutturarsi, rendendola più tonica. Le vitamine contenute negli oli aiutano la pelle a rigenerarsi e agiscono in sinergia con gli acidi grassi essenziali, salvaguardandola e nutrendola.

Una vera oleazione del corpo può essere fatta sia per via interna che per via esterna:

  • per via interna: gli olii vegetali vengono utilizzati come condimento (a crudo), per esempio di insalate e verdure;
  • per via esterna: gli olii diventano rimedi di bellezza o vengono usati per creare unguenti e creme adatti alla propria pelle e alle proprie necessità.

Ovviamente, per chi ama farsi coccolare, è possibile anche ricevere un bel massaggio! L’importante è rivolgersi ad operatori del benessere che conoscano tecnicamente virtù e controindicazioni dei diversi tipi di oli. E ricordiamoci anche l’importanza di questi oli per i bimbi e nel massaggio infantile.

 

5 ricette di olio per massaggio

Ecco alcune ricette per confezionare la tua miscela ideale di olio per massaggio:

Olio Tonificante per il corpo

100 ml di olio di mandorle dolci, 10 gocce di olio essenziale di geranio, 4 gocce di olio essenziale di menta piperita, 10 gocce di olio essenziale di rosmarino.

 

Olio Energizzante per il corpo

100 ml di olio di mandorle dolci, 10 gocce di olio essenziale di lavanda, 5 gocce di olio essenziale di limone, 10 gocce di olio essenziale di salvia sclarea.

 

Olio per favorire la Circolazione

100 ml di olio di vinaccioli, 10 gocce di olio essenziale di maggiorana, 5 gocce di olio essenziale di rosmarino, 5 gocce di olio essenziale di pepe nero.
Usa quest’olio per massaggiare energicamente le gambe con movimenti dal basso verso l’alto.

 

Olio per la prevenzione delle Smagliature (adatto anche in gravidanza)

60 ml di olio di mandorle dolci, 30 ml di olio di avocado, 10 ml di olio di germe di grano, 5 gocce di olio essenziale di lavanda.
Massaggia sulle zone interessate durante tutta la gravidanza e nei mesi successivi.
Attenzione: le altre preparazioni descritte in questo articolo non sono adatte all’uso in gravidanza.

 

Olio da massaggio per bambini e neonati

100 ml di olio di mandorle dolci, 5 gocce di olio essenziale di lavanda, 5 gocce di olio essenziale di camomilla.
Stendi quest’olio sulla pelle del bambino dopo il bagnetto o utilizzalo per il massaggio del neonato.

 

IMPORTANTE: Assicurati che tutti gli oli utilizzati derivino da coltivazione biologica e siano privi di conservanti chimici.
La purezza dell’olio determina la qualità del nutrimento che vogliamo dare alla nostra pelle.

Buon massaggio e… Namastè!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *