Meditazione: una tecnica semplice per praticarla

Pubblicato il Pubblicato in Benessere, Stagioni: Autunno, Stagioni: Estate, Stagioni: Inverno, Stagioni: Primavera, Yoga

meditazione e respiroDa migliaia di anni i saggi e gli studiosi d’oriente ed occidente ripetono che tutti i nostri problemi trovano origine nella nostra mente. Il poeta inglese John Milton dice che la mente “può fare del paradiso l’inferno e dell’inferno il paradiso”.

 

 

Che cos’è la meditazione?

Nonostante la diffusione di questo termine, pochi sanno veramente cosa sia la meditazione. Alcuni credono che sia “concentrarsi mentalmente su qualche cosa”, altri pensano che meditare sia “immaginare qualche cosa che dia pace e serenità”. In realtà, la meditazione è uno stato di profonda pace che si raggiunge quando la mente si acquieta pur rimanendo completamente vigile.

Questo stato di consapevolezza senza pensieri non può essere ottenuto tramite uno sforzo mentale: in tal modo, infatti, useremmo la mente per fermare la mente stessa! Lo stato di consapevolezza senza pensieri si realizza, invece, quando si crea dentro di noi uno stato di benessere generale che acquieta tutti i nostri umori e tensioni.

 

“Le acque fangose diventeranno chiare se si permette loro di restare indisturbate, e così anche la mente diventerà chiara se le viene consentito di star ferma.” (Ming-Dao Deng)

 

 

Come si pratica la meditazione?

La meditazione è tutt’altro che complicata. Puoi iniziare a praticarla con semplici esercizi che ti faranno scoprire come focalizzare e calmare la mente, per poi scavare a fondo e portare alla luce i modelli di pensiero che provocano sofferenza e stress.

A chi di noi, di tanto in tanto, non capita di essere un po’ agitato o ansioso? O addirittura di fronteggiare situazioni ancora più critiche, come attacchi di panico, rabbia o stati emotivi tipici della depressione? Beh, se siamo in grado di riconoscere l’insorgere di certe situazioni del corpo-mente siamo già a buon punto.

Non tutti però amano mantenere a lungo la posizione statica: per questo motivo esiste la meditazione in movimento, che permette anche alle persone dinamiche di meditare sfruttando questa loro peculiarità.

 

 

Meditazione: un esercizio semplice

Ecco un facile esercizio di respirazione che ti aiuterà a controllare positivamente queste emozioni negative e sperimentare immediatamente i benefici della meditazione:

  • scegli un posto tranquillo e assumi una posizione seduta comoda
  • chiudi gli occhi e concentra la tua attenzione sul flusso d’aria che scorre attraverso le tue narici o sul movimento dell’addome che si alza e si abbassa
  • mantieni una intensa attenzione sull’inspirazione e sull’espirazione, fallo come una madre segue i movimenti di un figlio, con dolcezza ma con precisione
  • se ti accorgi che la mente si distrae, ritorna con dolcezza ma con fermezza al respiro, con pazienza e determinazione
  • continua per tutta la meditazione questo semplice ma non facile esercizio

 

Persistendo nella pratica scoprirai che la mente si calma molto rapidamente e che sarai sempre più presente e concentrato in tutti gli ambiti della tua vita. Tornerai ad assumere il comando delle tue scelte e delle tue azioni.

 

Meditate gente, meditate…
Namastè!

 

“Ogni fatto, ogni evento della nostra giornata è come un seme portato dal vento, che si deposita nel nostro cuore; solo con il silenzio e la meditazione ogni seme porterà frutti di bene.” (Thomas Merton)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *